venerdì 4 maggio 2018

6° TROFEO ISOTTA - S.M. di LEUCA (PUGLIA)



6° TROFEO ISOTTA - S.M. di LEUCA (PUGLIA) 21-22-23-24 GIUGNO 2018


ISCRIZIONE

Il costo d’iscrizione è di Euro 55,00 che dovrà essere versato a Isotecnic Srl c/o : BCC DEL GARDA codice IBAN - IT 62 I 08676 59530 0000000 32245 , causale “Trofeo Isotta”.

Per le prenotazioni stampare, compilare e inviare l’allegato Modulo di Partecipazione_TROFEO ISOTTA 2018, 



compilato in ogni sua parte all’indirizzo email trofeo@isotecnic.it e info@gnudivingsalento preferibilmente entro il 10 Giugno 2018.

Riceverete mail di conferma con il riepilogo dei servizi prenotati e il riepilogo dei costi con l’indicazione dei dati dell’Hotel Terminal sul quale appoggiare la relativa caparra/acconto, specificando la causale “Trofeo Isotta”.

Il saldo sarà effettuato direttamente al Gnu Diving Srl (anche la domenica mattina c/o l’Hotel Terminal, prima della partenza).

Il carico/scarico delle attrezzature dei concorrenti sarà gestito dallo staff Gnu Diving Srl, eccezion fatta per le apparecchiature fotografiche e le mute.

I pranzi non sono inclusi nelle quote sotto elencate. Per chi volesse, previa comunicazione la sera precedente, sarà possibile pranzare a menù fisso da €12,00 presso l’Hosteria del Pardo, situata di fronte alla sede del diving.

Il Porto Turistico di Santa Maria di Leuca ha messo a disposizione dei concorrenti i propri parcheggi gratuitamente.

La tassa di soggiorno è di €1,00 al giorno a persona e non è inclusa nelle quote.



 QUOTE RELATIVE AL SOGGIORNO

Quota subacquei € 285,00 (fino ad esaurimento camere) che comprende:
• 3 notti presso Hotel Terminal
• 3 cene presso Hotel Terminal
• 2 immersioni
• parcheggio gratuito presso il Porto Turistico di Santa Maria di Leuca
Quota accompagnatori €215,00 (fino ad esaurimento camere) che comprende:
• 3 notti presso Hotel Terminal
• 3 cene presso Hotel Terminal
• parcheggio gratuito presso il Porto Turistico di Santa Maria di Leuca




> CONDIZIONI HOTEL TERMINAL
In posizione privilegiata sul lungomare, l’Hotel Terminal, circondato da eclettiche ville di fine ottocento, dispone di una spiaggia privata con accesso diretto riservato agli ospiti della struttura. L’albergo è stato ristrutturato utilizzando ampiamente i materiali locali (la pietra di Alessano, la terracotta di Lucugnano, i giunchi di Acquarica e Gallipoli), gigantografie appese alle pareti riproducono alcuni degli angoli più suggestivi del Salento, mentre piccole teche custodiscono manufatti degli artigiani locali.



Dispone di ampi terrazzi sul mare e giardino. Wi-fi. Biblioteca. Shopping di qualità a due passi dall’albergo, nelle scuderie dell’ottocentesca villa La Meridiana, dove fare acquisti golosi, prodotti del territorio selezionati da “La Dispensa di Caroli”: dal liquore di fico d’India al rosolio di rose, dal paté di olive ai “pampasciuni”, dalle confetture di pere e di fichi ai pomodori secchi, senza dimenticare i vini e l’olio extra vergine di oliva con spremitura a freddo.

Nelle immediate vicinanze: negozi, farmacia, banca, bancomat, market, chiesa, ufficio postale, giornalaio, parrucchiere, barbiere.





L’offerta comprende:

• Sistemazione in camere con servizi privati, doccia, phon, telefono a selezione diretta e sveglia programmabile, TV satellitare, climatizzazione con controllo termostatico, canale radio, minibar, cassaforte elettronica 

• Utilizzo della spiaggia privata (con accesso diretto dall’albergo tramite sottopassaggio) attrezzata con sdraio,lettini e tenda parasole.

• Utilizzo della piscina con terrazza solarium, attrezzata con ombrelloni e lettini parasole

• Drink di benvenuto.
• Ristorante aderente all’Unione dei Ristoranti del Buon Ricordo: prima colazione a buffet       (con il bel tempo si fa colazione sul bel terrazzo che guarda il mare) e cena con servizio al   tavolo

• Torta e brindisi dell’arrivederci
• “Le mani in pasta”. Lezione di cucina nelle scuderie dell’ottocentesca Villa La Meridiana: “sagne torte”, “orecchiette”, “minchiareddhi”, “maritati”, “tria”

• Degustazione di rosoli e ratafià (di fico d’India, di rose, di mandarino….) selezionati da “La Dispensa di Caroli” nelle scuderie dell’ottocentesca Villa La Meridiana

• Visita guidata di Santa Maria di Leuca

• Wi-fi

• Iva e servizio.

• Pernottamento in camera per 3 notti.

• Bombola, zavorra, mezzi nautici per le 2 giornate di gara.

• L’attrezzatura subacquea, eccezion fatta per le apparecchiature fotografiche, sarà tenuta in custodia dal diving sin dal giorno di arrivo.

La quota NON comprende:

• I pranzi non sono inclusi nelle quote sopra elencate. Per chi volesse, previa comunicazione la sera precedente, sarà possibile pranzare a menù fisso da €12,00 presso l’Hosteria del Pardo, situata di fronte alla sede del diving.

• Tutto quanto non descritto o non concordato prima dell’inizio della manifestazione o non previsto nei servizi del villaggio.

Servizi facoltativi, quotazioni su richiesta

Noleggio pullman GT per escursioni nella provincia di Lecce. Servizio guida. Piano bar. Sax bar. Serata danzante. Karaoke. Spettacolo di tarantelle, “pizziche”, stornelli e canti popolari salentini. Laboratorio di “pizzica”. Concerto di musica classica.

Inoltre è possibile effettuare su prenotazione escursioni in barca a vela o visita alle grotte

> ALTRE INFO

Riduzioni per Bambini: fino ai dieci anni (non compiuti) dormono gratuitamente e pagano €10 a cena.

La disponibilità degli alloggi sarà mantenuta per tempi di prenotazione ragionevoli con il periodo in cui si svolgerà la manifestazione e comunque salvo disponibilità dell’Hotel Terminal.

Possibilità di prolungare il soggiorno previa comunizione e accordi con l’Hotel Terminal.

> DIVING
Per chi volesse effettuare immersioni nei giorni precedenti o successivi la manifestazione, sono state concordate con Gnu Diving Srl le seguenti tariffe:

• Immersione singola 35 €
• Immersioni doppia (due tuffi lo stesso giorno) 65 €
• Pacchetto 4 immersioni a 118 €
• Pacchetto 6 immersioni a 175 €
• Supplemento per notturne o alburne 10 €







REGOLAMENTO GARA

Il TROFEO ISOTTA ha lo scopo di riunire fotografi subacquei di ogni livello per mettere a confronto la loro esperienza e la tecnica fotografica. 

La manifestazione itinerante viene svolta presso località d’interesse naturalistico con lo scopo di valorizzarne i fondali, mediante le immagini realizzate, nel pieno rispetto dell’ambiente e delle norme del presente Regolamento. 

I concorrenti sono responsabili della propria sicurezza durante la gara e devono osservare, nei tempi e nei modi richiesti, le norme previste per le immersioni subacquee ricreative. La loro stessa partecipazione al raduno è garanzia del fatto che conoscono tali regole e le procedure di sicurezza. 

All’atto dell’iscrizione, è necessario presentare il Brevetto d’immersione con ARA ed aver compiuto 18 anni di età.

Tutti i concorrenti devono essere in possesso del certificato medico sportivo agonistico in corso di validità o di certificato medico riconosciuto dalla didattica del proprio brevetto d’immersione, da presentate in fase d’iscrizione.

Si ricorda che i comuni brevetti d’immersione con ARA prevedono che l’immersione debba svolgersi in coppia. 

Per questo motivo la Direzione vincola il concorrente, che intenda immergersi con ARA e non disponga di titolarità escludente l’obbligo dell’immersione in coppia, al ricorso a soluzioni di controllo reciproco al fine di garantirne le condizioni di sicurezza.


• REGOLAMENTO PARTICOLARE •

ART. 1 – CATEGORIE
I concorrenti di tale manifestazione sono divisi in due categorie:

A) MASTER REFLEX/COMPATTE digitali, dove è ammesso l’utilizzo di fotocamere digitali con obiettivi intercambiabili (reflex e/o mirrorless) o fotocamere compatte digitali con obiettivo non intercambiabile (compatte e/o bridge).

B) ESORDIENTI REFLEX/COMPATTE digitali, dove sono ammessi concorrenti, con le stesse attrezzature sopra indicate, ma che non abbiano mai partecipato a concorsi e/o gare nazionali o internazionali di fotografia subacquea.

Qualora, in presenza di reclamo o segnalazione da parte di altro concorrente, si dovesse accertare la mancanza dei requisiti di accesso alla categoria Esordienti del concorrente segnalato, questi sarà retrocesso all’ultimo posto in classifica.

Entrambe le categorie saranno valide ai fini della premiazione se a ciascuna di esse saranno iscritti almeno 10 concorrenti.

Nella scheda d’iscrizione deve essere specificato in quale categoria s’intende partecipare, indicando “Master Reflex” o “Master compatte” per la categoria “A” e “Esordienti Reflex” o “Esordienti compatte” per la categoria “B”.

ART. 2 – ATTREZZATURE FOTOGRAFICHE

Non è consentito portare più di una macchina fotografica sott’acqua. È possibile portare sull’imbarcazione un’attrezzatura di scorta, da utilizzare solo in caso di accertato danneggiamento della prima. 

L’apertura della custodia, il cambio della fotocamera e/o della scheda di memoria dovranno avvenire tassativamente sotto il controllo di un Ufficiale di Gara. 

È vietato qualunque trasferimento di file, non autorizzato. È permesso l’uso di qualsiasi tipo di ottica, lenti addizionali, aggiuntivi ottici, filtri, etc. e qualsiasi tipo d’illuminazione.

ART. 3 – ATTREZZATURE SUBACQUEE

È consentita la presenza in acqua di un/a modello/a o assistente per ciascun concorrente. Ogni concorrente deve munirsi di coltello, fischietto, pedagno d’emergenza (cazzillo), GAV, manometro, doppio erogatore, profondimetro e computer per immersioni subacquee. 

La profondità massima consentita è quella prevista dal proprio brevetto ARA e comunque non oltre i -30 metri; a fine immersione la Direzione si riserva di controllare i computer per la
verifica della profondità raggiunta. 

Ogni team composto dal concorrente ed eventuale modella/o/assistente deve operare all’interno del campo di gara ed entro il raggio di 50 mt. dalla barca appoggio, altrimenti deve essere munito di regolare boa di segnalazione. 

Ogni componente del team fotografico disporrà di una quantità d’aria pari a 3.000 lt
(circa), in mono da 15 lt., per ogni singola immersione. 

Al termine della propria scorta d’aria, il concorrente non potrà proseguire la competizione.

Al termine della gara, il concorrente e il modello/a e/o l’assistente devono avere minimo 10 bar di aria nella bombola.

In ogni caso, non è consentito utilizzare l’aria del compagno, modello/a e/o assistente, se non per accertate situazioni d’emergenza.

Non è ammesso l’uso dell’ARO, né di altre attrezzature per la respirazione in circuito chiuso o semichiuso.

I concorrenti che intendessero partecipare in apnea dovranno essere muniti di boa segna sub. 

ART. 4 – FOTO E MEMORY CARD

In caso di fotocamere con due memory card ne dovrà essere inserita una soltanto, pena la penalizzazione o la squalifica.

Il concorrente deve essere munito di una memory card formattata e con la capacità di memorizzare tutte le riprese effettuate nella giornata di gara. 

Prima della gara, questa scheda di memoria ed eventualmente quella della fotocamera
di scorta (se di formato diverso) verranno consegnate all’Organizzazione per essere verificate e siglate.

Il reinserimento della scheda nella fotocamera deve essere fatto davanti al Direttore e/o Giudice di Gara.

Una volta chiusa, il concorrente potrà riaprire la fotocamera soltanto davanti a un Ufficiale di Gara. In caso di accertato danneggiamento della propria fotocamera, la memory card vidimata potrà essere inserita nelle altre fotocamere di scorta solo alla presenza di un Ufficiale di Gara.

Il primo fotogramma deve avere come soggetto il concorrente con un Ufficiale di Gara, pena l’annullamento della memory card. 

Eventuali immagini scattate prima del proprio ritratto non saranno ritenute valide.

I file delle immagini da consegnare devono essere in formato Jpeg, con risoluzione minima di 5.800.000 pixel compresi fra i rapporti di ripresa dal 3:2 al 16:9. 

Per la categoria Esordienti sono ammesse anche immagini con risoluzione minima inferiore.

I file devono essere privi di protezioni e sigle personalizzate.

Se la fotocamera lo consente il concorrente può riprendere in formato RAW+JPEG un numero illimitato di immagini, ma potrà consegnare soltanto i primi 100 (cento) scatti JPEG (successivi alla foto identificativa del concorrente) per ogni giornata di gara. 

Tutti gli altri non saranno presi in considerazione al fine della gara.

Prima dell’inizio della gara, il concorrente dovrà regolare sulla propria fotocamera la data e l’ora corrente o quella che gli sarà indicata dalla Direzione di Gara.

La Direzione di Gara controllerà che tutte le foto successive abbiano ora e numerazione di scatto progressive.

Concorrerà ai fini della gara, con successiva valutazione da parte della Giuria, uno scatto per ogni singolo tema, per un totale di 3 (tre) scatti indicati dallo stesso concorrente su apposito modulo fornito dalla Direzione.

Tale modulo dovrà essere redatto dal concorrente in ogni sua parte e consegnato alla Direzione di gara entro i limiti di tempo stabiliti nel briefing.

Gli interventi di regolazione delle immagini (es. nitidezza, contrasto, saturazione, formato, dimensioni, etc.) eseguiti dalla fotocamera prima dello scatto sono consentiti. Dopo lo scatto, la foto non potrà più essere modificata.

È consentita la cancellazione di eventuali immagini soltanto sott’acqua, entro il tempo di gara, con l’utilizzo dell’autorespiratore.

Terminata la gara la Direzione ritirerà le card e provvederà a trasferire le immagini su un apposito supporto. 

Una volta scaricate, restituirà le card ai concorrenti per la visione e la scelta delle immagini.

ART. 5 – RADUNO DEI CONCORRENTI E OPERAZIONI PRELIMINARI

Tutti i concorrenti, modelle/i ed assistenti dovranno trovarsi a disposizione presso il luogo e all’ora previsti dal programma, l’organizzazione provvederà a siglare le memory card e dovrà mettere a disposizione le imbarcazioni per la gara. 

Ad ogni concorrente verrà assegnato un numero che lo contraddistinguerà per tutta la durata della gara.


ART. 6 –CAMPO DI GARA

L’Organizzazione designerà preventivamente e comunicherà prima possibile il campo di gara, provvedendo a designarne uno di riserva.

All’interno del tratto di mare ove si svolgerà la manifestazione, stazioneranno imbarcazioni appoggio in numero sufficiente per la sorveglianza e il soccorso, secondo quanto previsto dalle norme di sicurezza.

ART. 7 – DURATA DELLA GARA

La gara si svolgerà in due giornate e avrà una durata di tre ore per giorno, con modalità stabilite dalla Direzione di Gara ed esposte durante il briefing. L’inizio e la fine della gara verranno segnalati con mezzi acustici e/o visivi. 

Al termine della gara, il concorrente deve essere emerso e raggiungere rapidamente la barca appoggio o la riva. Una gara iniziata e interrotta per avverse condizioni atmosferiche è valida solo se si è svolta regolarmente per almeno la metà del tempo previsto. 

In caso di una prova con due giornate di gara, la prova è valida se almeno una giornata
di gara avrà avuto regolare svolgimento.

ART. 8 – CONDOTTA DI GARA

Tutti i concorrenti, modelle/i e assistenti sono tenuti al rispetto delle regole contenute nel presente Regolamento, sono tenuti inoltre, a mantenere un comportamento sportivo e di fair play verso gli altri concorrenti e organizzatori durante tutto il periodo della manifestazione. 

È vietato alterare l’equilibrio naturale dell’ambiente in cui si opera con asportazione o distruzione degli organismi animali o vegetali e usare o disperdere in acqua sostanze inquinanti.

Il concorrente o l’assistente/modella/o non possono toccare, trattenere o spostare alcun organismo e/o utilizzare creature morte.

È vietato disturbare o intralciare l’azione di altri concorrenti. Non è consentito immergersi nel campo gara prima del segnale d’inizio e riemergere dopo il segnale di fine gara.

I concorrenti non possono abbandonare e/o uscire dal campo gara senza l’autorizzazione degli Ufficiali di Gara. 

È vietato l’uso di scooter subacquei o analoghi mezzi di locomozione, se non preventivamente autorizzati.

ART. 9 – TEMI FOTOGRAFICI

I concorrenti sono liberi di rappresentare e interpretare l’ambiente subacqueo in cui operano, utilizzando tecniche tradizionali e/o innovative, purché le immagini riprendano e valorizzino l’ambiente e gli organismi caratteristici dell’ambiente sommerso del campo di gara. I temi scelti devono evidenziare nei concorrenti, la loro conoscenza dell’ambiente subacqueo e la padronanza della tecnica fotografica, mediante l’impiego di qualsiasi tipo di ottica e di metodo d’illuminazione.

Nella valutazione delle immagini la Giuria terrà conto dell’attinenza al tema.

I temi delle fotografie da presentare sono 3:

• 1 FOTO “PESCE”: deve rappresentare, come soggetto principale, l’immagine di uno o più pesci, ripresi con
qualsiasi tipo di ottica, purché i caratteri distintivi della specie siano riconoscibili.

• 1 FOTO “MACRO”: deve rappresentare, come soggetto principale, l’immagine ravvicinata di un organismo
sommerso o di un suo particolare (pesce compreso).

1 FOTO “AMBIENTE”: deve rappresentare liberamente l’ambiente del campo di gara ripreso con obiettivo grandangolare ed è ammessa la presenza dell’elemento umano (modella/o), sia come centro di interesse, così come elemento complementare dell’immagine.

ART. 10 – SCELTA PRELIMINARE

Il concorrente, avvalendosi dei propri mezzi, è libero di eseguire la scelta dove lo riterrà opportuno. 

Una volta visionate le immagini, dovrà consegnare, entro il tempo stabilito dalla Direzione di Gara, un modulo con scritti i numeri corrispondenti ai file scelti. 

La Direzione provvederà a selezionare per tema, sul computer dell’Organizzazione, le
immagini del concorrente, il quale ha l’obbligo di accertarsi che corrispondano ai file da lui scelti. 

Dopo la selezione, il Direttore di Gara le contrassegnerà con una propria sigla di abbinamento al concorrente e della quale sarà
il depositario. Terminate le operazioni, le metterà a disposizione della Giuria per le operazioni ad essa assegnate.

ART. 11 – GIURIA

La Giuria sarà composta da esperti fotografi e/o da persone di provata competenza, nel numero di tre componenti.

Il Presidente di Giuria ha diritto al voto ed il compito di coordinare tutte le fasi delle operazioni.

COMPONENTI DELLA GIURIA

> Pignataro Giuseppe / Presidente di Giuria
> Banfi Franco
> Amati Enrico
> Massari Filippo / Giudice di Gara

ART. 12 – ITER DELLA GIURIA

• Tutte le immagini divise per tema saranno proiettate, anche più volte, per una visione generale;

• successivamente verranno riviste le immagini per singolo tema ed ogni giurato provvederà a scrivere su un apposito modulo il proprio voto, che andrà da 0 a 10, compresi i decimali, per ciascuna immagine;

• nel caso di valutazioni troppo difformi, il Presidente di Giuria potrà aprire una discussione sulla valutazione dell’immagine. 

Si deve comunque garantire al giurato il diritto di esprimere una diversa valutazione;

• concluse le votazioni, verrà redatta una classifica provvisoria per ogni singolo tema e saranno assegnati eventuali premi o menzioni speciali se presenti;

• i lavori della Giuria termineranno con la proiezione di tutte le fotografie secondo la classifica ottenuta che, con quest’ultima verifica, diventa ufficiale;

• il verbale di Giuria, i moduli di voto siglati da ciascun giurato, le classifiche e quant’altro riguardante le operazioni di voto saranno consegnati alla Direzione al fine della pubblicazione ufficiale. 

Non è prevista la presenza di concorrenti ai lavori di Giuria.

ART. 13 – CLASSIFICHE E PREMIAZIONE

Terminato il lavoro della Giuria, la Direzione provvederà a compilare le classifiche ufficiali: quelle relative ai singoli temi proposti e quella assoluta per ogni categoria ricavata dalla somma dei voti ottenuti nelle classifiche relative ai singoli temi. 

Le classifiche saranno stilate per ogni singola categoria (MASTER ed ESORDIENTI).

La giuria in accordo con gli organizzatori si riserva di premiare eventuali opere segnalate o menzioni speciali.

Verranno premiati i primi tre classificati di ogni singola categoria MASTER (Reflex, Compatte) ed ESORDIENTI (Reflex, Compatte).

Sarà proclamato vincitore della propria categoria (MASTER o ESORDIENTI) il concorrente che avrà totalizzato il punteggio maggiore nella classifica assoluta dovuta alla somma dei voti ottenuti nelle classifiche relative ai singoli temi.

Saranno inoltre premiati i primi di ogni categoria che utilizzano fotocamere compatte, individuati dalle relative classifiche generali. 

In ogni caso verranno esposte classifiche di categoria fino all’ultimo posto.

Per tutti i partecipanti presenti alle premiazioni, non classificati, sarà indetta una lotteria con premi.

Per motivi organizzativi l’assegnazione dei premi potrebbe subire variazioni.

ART. 14 – PENALIZZAZIONI, SANZIONI E RETROCESSIONE

La Giuria ha facoltà di penalizzare o non classificare le immagini che riterrà opportuno per i seguenti motivi:

1. non rispetto dell’ambiente e dei suoi elementi (spostare e/o fotografare soggetti tenendoli con le mani o con altri attrezzi particolari);

2. immagini in cui appaiono specie ittiche morte;

3. immagini con tecnica inaccettabile;

4. immagini fuori tema.

ART. 15 – DIRITTI DI RIPRODUZIONE

La partecipazione alla gara esclude, da parte del concorrente, tutte le rivendicazioni su eventuali diritti di proprietà e di riproduzione delle immagini, i quali sono riservati a Isotecnic Srl, che potrà utilizzare le immagini per le proprie pubblicazioni, senza fine di lucro, citando l’Autore.

Quanto sopra è tratto dal Regolamento Nazionale Gare di Fotografia subacquea FIPSAS, al quale si farà riferimento per quanto non espressamente riportato.